Pubblicato l’Osservatorio sul Reddito di cittadinanza dall’Inps: sono circa 2 milioni le domande pervenute per il reddito o pensione di cittadinanza. L’importo medio mensile erogato è pari a 513 euro

Nel mese di Aprile 2020, l’INPS ha pubblicato l’Osservatorio sul Reddito di cittadinanza. Si tratta di uno strumento che mostra il quadro complessivo relativo alle richieste arrivate fino ad oggi per ricevere il reddito o la pensione di cittadinanza.

Secondo quanto rilevato dall’Osservatorio, il 61% del totale dei beneficiari è al Sud mentre il 24% risiede nelle regioni del Nord e il 15% in quelle del Centro. La regione con il maggior numero di nuclei beneficiari è la Campania (20% delle prestazioni erogate), seguita dalla Sicilia (18%), dal Lazio e dalla Puglia (9%).

A fronte di 1,07 milioni di nuclei percettori sono state coinvolte 2,6 milioni di persone, di cui 1,7 milioni nelle regioni del Sud e nelle Isole, 525.000 nelle regioni del Nord e 343.000 in quelle del Centro. Quanto alla cittadinanza del richiedente, l’Inps rileva che la prestazione nell’89% dei casi è erogata ad un italiano, nel 6% ad un cittadino extra-comunitario in possesso di un permesso di soggiorno, nel 4% ad un cittadino europeo ed infine nell’1% a familiari dei casi precedenti.

L’importo medio mensile varia anche in funzione della prestazione percepita: mediamente vengono erogati 552 euro per il reddito di cittadinanza e 233 euro per la pensione di cittadinanza, ma in generale l’importo medio mensile erogato è pari a 513 euro. Il 66% dei nuclei percepisce un importo mensile inferiore a 600 euro e l’1% un importo mensile superiore a 1.200 euro. La classe modale, cioè più frequente, risulta quella dei nuclei con un solo componente (circa 221 mila) che percepiscono un importo mensile compreso tra 400 e 600 euro.