CONSIGLIO NAZIONALE FIALP CISAL

Nei giorni 28, 29 e 30 novembre scorsi si sono svolti a Salerno i lavori del Consiglio Nazionale della FIALP CISAL. Il Segretario Generale Davide Velardi, dopo il saluto ai convenuti, ha aperto l’incontro con un sentito e commosso ricordo dei colleghi, amici fraterni, recentemente scomparsi. Ci riferiamo a Massimo Cesarini, che ha ricoperto responsabilità […]

Pubblicato il 23/12/2017

Michele Di LULLO - Capo Redattore

b

Nei giorni 28, 29 e 30 novembre scorsi si sono svolti a Salerno i lavori del Consiglio Nazionale della FIALP CISAL.

Il Segretario Generale Davide Velardi, dopo il saluto ai convenuti, ha aperto l’incontro con un sentito e commosso ricordo dei colleghi, amici fraterni, recentemente scomparsi. Ci riferiamo a Massimo Cesarini, che ha ricoperto responsabilità di vertice nelle nostre strutture nazionali a livello aziendale, federale e confederale, da ultimo Presidente della FIALP. E poi a Franco Quaranta, Segretario Nazionale della Federazione e Responsabile del Dipartimento per i Dirigenti e Professionisti, a Francesco Gianno Segretario Provinciale di Torino e Consigliere Nazionale. Un pensiero è andato al ricordo del caro Paolo Stassi, già Segretario Nazionale FIALP e Responsabile del Settore Enti Locali ed ad Augusto Favata Responsabile Nazionale della Struttura degli ex dipendenti INPS e Consigliere Nazionale. Nell’occasione il Coordinatore Generale FIALP Inps Francesco Viola ha consegnato al Segretario Regionale Fialp Lombardia Giuseppe Cusano una targa dedicata ad Augusto.

Il Consiglio Nazionale, dopo l’approvazione di alcune proposte presentate dalla Segreteria Generale, è passato alla nomina del Presidente della FIALP, eleggendo per acclamazione l’amico Consigliere Nazionale Pasquale Fiore, già Vice Segretario Generale della Fialp e Segretario Generale FIALP Inail.

Pasquale Fiore, dopo i ringraziamenti ed alcune considerazioni, ha sottoposto al Consiglio, che l’ha approvata, la nomina dell’ufficio di presidenza composto da Aldo Urbini, Giuseppe Parisi, Maria Luisa Ferrari e Paolo Calì.

Il Segretario Generale Davide Velardi è quindi intervenuto per illustrare con la sua relazione la situazione politico/sindacale.

Velardi ha toccato, dettagliatamente, tutti i temi: dalle vicende contrattuali (blocco pluriennale rimosso solo grazie al ricorso della Fialp ed alla conseguente sentenza della Corte Costituzionale) a quelle della politica economica, dalle vertenze nazionali (come ad esempio le iniziative di contrasto alla nascita dell’Ispettorato Nazionale Lavoro) a quelle aziendali, dalle pensioni alle dinamiche organizzative (i nuovi Comparti di contrattazione, la nuova rappresentatività e la presentazione degli accordi con Intesa FP e Dirstat).

A seguire, l’intervento del Segretario Generale della CISAL Francesco Cavallaro che ha assistito a tutti i lavori del Consiglio. Cavallaro ha ricordato i contenuti dei lavori del recente Consiglio Nazionale della Confederazione, particolarmente accentrati sulle considerazioni, le critiche e le proposte in tema di politiche previdenziali e fiscali, e poi uno specifico ed orgoglioso riferimento alla celebrazione dei 60 anni di vita della nostra e più importante Confederazione autonoma ed all’ingresso nel CNEL.

Ha portato i suoi saluti Claudia Ratti, Segretario Generale di Intesa FP. La Ratti ha ricordato il percorso che, insieme, ci ha portato alla definizione della piattaforma con le richieste per il rinnovo del CCNL delle Funzioni Centrali. Molto apprezzata, poi, l’esortazione ad un forte impegno comune per affrontare con successo il prossimo appuntamento elettorale per il rinnovo delle RSU nel nostro nuovo “compartone”.

Maria Assunta Miele ha portato i saluti della Confedir e della Dirstat ed ha affrontato, in particolare, le questioni legate al rinnovo del CCNL per i dirigenti, dirigenti medici e professionisti dell’Area delle funzioni centrali.

Una seconda parte della relazione del Segretario Generale è stata dedicata ad un approfondimento della piattaforma contrattuale, con particolare riferimento, oltra alle rivendicazioni economiche, al nuovo inquadramento professionale propedeutico al superamento del c.d. mansionismo.

Il presidente Fiore ha poi sottoposto al Consiglio Nazionale la ratifica di alcune delibere. Ricordiamo la cooptazione nella Segreteria Generale del Coordinatore Nazionale Fialp Inps Francesco Viola e quella del Segretario Regionale Fialp Lombardia Giuseppe Cusano nel Comitato Direttivo.

Il Consiglio Nazionale, quindi, ha provveduto ad alcune sostituzioni di Consiglieri Nazionali, per decadenza, eleggendo:

Baronti Aldo – Coordinatore CRI Lazio
Campisi Giuseppe – Segretario Provinciale di Milano
Grazzi Stefano – Coordinamento INAIL Emilia Romagna
Leonardi Lucia Isabella – Coordinamento INAIL Piemonte
Pini Catia – Coordinatore INPS DG
Scialabba Anna – Segretario Provinciale di Palermo
Vinci Gaetano – Coordinatore INPS Emilia Romagna

Il Consiglio Nazionale ha anche cooptato nel suo consesso Calandri Franco e Parisi Giuseppe, componenti del Centro Studi CISAL, già Segretari Nazionali della Federazione.

Il Consiglio Nazionale, successivamente, ha approvato all’unanimità l’istituzione del Dipartimento Ex dipendenti e le sue norme regolamentari.

Tra i vari interventi ricordiamo quelli dei Consiglieri Urbini (INAIL), Parisi (EXDIP), Mura (Sardegna), Montefusco (Toscana), Catalano(RACS), dei Segretari Regionali Cusano (Lombardia), Genchi (Puglia), Gaia (Val d’Aosta), del Segretario Nazionale Marro, del Vice Segretario Generale Vicario Di Lullo e dei Vice Segretari Generali Savarese e Viola.

Al termine la replica del Segretario Generale che, ricordando i prossimi impegni negoziali e quelli elettorali per il rinnovo delle RSU, ha esortato tutti al massimo sforzo affinché il nostro Sindacato Autonomo possa raggiungere i massimi traguardi.